Malegambe

Facebook

La sequenza malegambe, inedita, si colloca fuori dai filoni più noti della produzione di Vincenzo Cottinelli (ritratti di intellettuali, reportage, brevi storie di interesse sociale). E’ un divertimento che l’autore si è concesso fotografando a più riprese, nel 1997, due amiche. Il gioco si basa sul fascino grafico della calza a rete, la cui geometria, su pieghe e torniture della gamba femminile, assume aspetti imprevedibili, bizzarri, allusivi. L’autore ha avuto costante attenzione all’equilibrio geometrico della composizione quasi si trattasse di natura morta, recuperando la frivolezza del tema con il titolo della famosa canzone swing del 1938 (Ma le gambe) e l’ironico slittamento di senso, allusivo alla perdizione cui andrebbe incontro chi si lascia irretire da “male” gambe così affascinanti (link fortuito al film L’uomo che amava le donne di Truffaut). Le riprese sono state fatte con un minimo allestimento di sfondo, per lasciare ampia spontaneità, con fotocamera Nikon F3 HP, lente Nikon Ais 55 mm. f 1/1,2 in luce ambiente, a mano libera, film Kodak Tri-X. 

 

In mostra 12 stampe formato 40x60 cm., realizzate dallo Studio Parolini di Milano su carta alla gelatina di sali d’argento Ilford warm tone baritata; sono esemplari unici vintage 1997. La tiratura per il collezionismo è prevista in 5 esemplari numerati, titolati e firmati dall’autore. Anche le 15 stampe di formato minore hanno la stessa caratteristica, sono vintage ma non esemplari unici. A richiesta sono visibili e vendibili altri scatti della medesima serie, ora non esposti. 

 

La Camera Chiara, via Giorgio Jan, 10 20129 Milano 

da domenica 5 ottobre (vernissage h.18) a venerdì 10 novembre 2017 / orari: da lunedì a venerdì 9.00-18.00

info: +39 02 29516265 +39 3385229598 www.patrizioparolini.it

 

Brescia, ottobre 2017

www.vincenzocottinelli.it 

info@vincenzocottinelli.it